Il nuovo dispositivo tech di Amazon sta facendo parlare molto di sè per vari motivi. Il primo su tutti e per il suo innovativo utilizzo, Alexa infatti ascolta la nostra voce, interagisce con noi, ci dà informazioni circa il traffico o il meteo.

Ma c’è anche un secondo motivo per cui Alexa merita attenzione: si è presto diffusa una notizia secondo cui Alexa sia un dispositivo creato in concomitanza tra Amazon e la CIA.

La domanda sorge spontanea: perchè credere in questa cosa?

Nel web è facile trovare video di utenti che utilizzano Alexa, ponendo a questa domande “scomode”. Infatti, se viene chiesto “Cos’è la CIA?”, Alexa risponde normalmente dandoci la definizione e altre poche informazioni essenziali. Fin qui nulla di strano.

Se invece viene posta una domanda del genere Lavori per la CIA?, Alexa si comporterà in modo strano, ovvero non darà risposta e si scollegherà.

I più scettici affermano che non può essere solo un caso e che questa stessa sia la prova del rapporto tra Amazon Alexa e la CIA. D’altronde non rispondere a questa domanda significa quasi avvalersi della “facoltà di non rispondere” ed evitare quindi qualsiasi tipo di coinvolgimento.

Ovviamente stiamo parlando solo di tesi senza alcuna prova, ma si sa, il mondo tech è bello anche per questo!