Gli ultimi report parlano chiaro. Pubblicati nelle scorse ore dall’azienda dall’azienda, i ricavi complessivi di tutto il 2017 raccontano un altro anno difficile per HTC, la quale ha ottenuto un fatturato pari a 62.12 miliardi di dollari taiwanesi (al cambio circa 1.8 miliardi di euro).

Un calo che arriva quasi al 21% e porta a risultati disastrosi, addirittura i peggiori registrati negli ultimi tredici anni di attività.

Di seguito potete osservare una tabella esplicativa completa:

Monthly Consolidated Revenues (In NT$ million)
2017 2016 MoM Change YoY Change
January 4.665 6.477 -27,18% -27,98%
February 4.669 4.200 0,09% 11,17%
March 5.197 4.144 11,30% 25,41%
April 4.714 5.751 -9,29% -18,03%
May 4.531 6.753 -3,89% -32,91%
June 6.891 6.358 52,10% 8,38%
July 6.194 6.319 -10,11% -1,97%
August 3.001 6.579 -51,56% -54,39%
September 6.510 9.332 116,95% -30,24%
October 6.064 8.172 -6,86% -25,79%
November 5.663 7.670 -6,61% -26,16%
December 4.020 6.406 -29,02% -37,25%
Total 62.120 78.161 -20,52%

Ricordiamo che al fine di migliorare la situazione economica della compagnia taiwanese, Google ha acquisito parte del team HTC che ora lavora ai dispositivi Pixel.

La speranza di una possibile ripresa è viva ancora grazie al più recente smartphone top di gamma HTC U11+ che si sta ben imponendo sul mercato e che potrebbe raccontare una storia diversa nel corso di questo 2018, anche grazie al settore della realtà aumentata in cui HTC è particolarmente attiva con il suoi prodotti Vive.

Per ora comunque i piani della compagnia sono gli stessi: diminuire il numero di smartphone in uscita durante l’anno e magari concentrarsi di più sulla fascia media.