Operazione nostalgia… ma non solo.
Il 2017 era stato segnato come l’anno del grande ritorno di Nokia, che aveva finalmente puntato su Android e si era riproposta prepotentemente sul mercato insieme all’iconico 3310.
Il prodotto era però un feature phone e nonostante abbia fatto la felicità dell’azienda in termini di immagine e comunicazione (nonché dei più nostalgici apprezzatori del brand), non aveva realmente accontentato l’utenza “smart”.

Durante l’attuale kermesse di Barcellona, si pensava ad un’operazione di marketing simile a quella dello scorso anno, poiché abbiamo visto (ri)debuttare Nokia 8110; prodotto di grande successo nel 1996, cellulare pensato per il business ma che per la sua forma curva e allungata con lo sportellino che copriva i tasti si era guadagnato il soprannome di banana-phone, cellulare banana.

A differenza del 3310, questo nuovo “vecchio” modello torna equipaggiato con connettività 4G, una UI semplicissima e soprattutto l’accesso ad uno store da cui scaricare versioni ridotte di Facebook, Twitter e vari servizi di Google.

In più l’8110 può sincronizzarsi con i calendari (Outlook e Gmail), può inviare e ricevere posta elettronica ed ovviamente non manca Snake. Disponibile in due colori, Nero e Giallo, il prezzo di lancio sul mercato è di 89 euro.

Ma come anticipato, oltre i ricordi quest’anno c’è di più; con Hmd, società dietro questi dispositivi a marchio “Nokia”, sembra aver fatto un ottimo lavoro di pianificazione presentando addirittura altri quattro nuovi modelli.

Ispirato anch’esso dagli storici telefoni Nokia, il nuovo top di gamma Nokia 8 Sirocco cattura subito l’attenzione grazie ad uno spessore di appena 2 mm e soprattutto per il display curvo pOLED 2K da 5,5 con bordi sottilissimi ed integra svariate funzionalità di storytelling, come Dual-Sight potenziato, ottiche ZEISS.

Elegante e raffinato, questo dispostivo sembra davvero votato alla fotografia, grazie anche alla funzione Pro Camera, che consente controlli manuali su ogni scatto.

Disponibile dal mese di fine aprile, Nokia 8 Sirocco verrà commercializzato a un prezzo di 799,99 euro.

Dal prezzo sicuramente più abbordabile invece Nokia 7 Plus; che ha però uno schermo da 6 pollici in formato 18:9 Full HD+ e non 2k, un processore meno veloce ma una fotocamera in grado di tener testa se non battere quelle di molti top di gamma.

Costa la metà del suo fratello maggiore, 399 euro, e sarà commercializzato dal prossimo mese di Aprile.

Grazie al Dual-Sight potenziato, due sensori posteriori da 12 e 13 MP con ottiche ZEISS, potrebbe davvero fare al caso dei creatori di contenuti multimediali.
Ottimizzato per spremere al massimo la già batteria da 3800 mAh, Nokia 7 Plus promette un’autonomia di due giorni.

Per chi vuol spendere ancora meno, chiaramente accontentandosi di più, arriva anche il nuovo Nokia 6 da 279 euro e l’entry level Nokia 1 che debutterà ad un prezzo di 99 euro. 

Quest’ultimo è pensato proprio per offrire accesso alla tecnologia a un maggior numero di persone, ed è infatti animato dalla piattaforma Android Oreo (Go edition), versione della piattaforma mobile di Google ottimizzata per device con 1 GB di RAM o meno.

Può essere personalizzato con le cover Xpress-on, disponibili in diversi colori brillanti.