Sky ha organizzato un evento per la stampa per il 22 novembre. La novità che tutti si attendono è Sky Q: il decoder 4K Ready di nuova generazione con cui la pay TV satellitare risponde di fatto a servizi come Netflix, che punta a rivoluzionare l’intrattenimento domestico.

Parliamo di fatto di una nuova piattaforma, che possiederà una nuova interfaccia grafica ed un nuovo telecomando, grazie al quale gli utenti potranno registrare vari segnali TV simultaneamente.

Maggiori info giungono dalla Gran Bretagna, dove il sistema è attivo già da circa un anno. Grazie ad un ampio hard disk da 2 terabyte i quasi 5 milioni gli abbonati alla piattaforma satellitare potranno memorizzare senza problemi film o serie in alta definizione; mentre grazie ai 12 tuner integrati si avrà la possibilità di registrare fino a 6 programmi contemporaneamente.

L’interfaccia grafica, ispirata ai moderni sistemi di intrattenimento delle console di gioco come PlayStation o Xbox, consentirà ovviamente di passare tra i vari contenuti in diretta; mentre non mancheranno l’ormai vastissima sezione on demand ed applicazioni preinstallate per rendere i televisori degli utenti ancora “più smart” anche grazie al nuovo telecomando.

Lo Sky Q Touch Remote, infatti, non solo integrerà le classiche funzioni del telecomando Sky, ma includerà anche un pad touch circolare con il quale sarà possibile navigare tra i menu con uno swipe.

Dovrebbe infine essere inclusa la ricerca vocale, ma non si hanno informazioni ufficiali in merito e non è chiaro se anche in Italia sarà inclusa già al momento del rilascio di Sky Q.

Allo stesso modo, non abbiamo ancora informazioni per quanto riguarda i costi e le condizioni, e non ci resta che attendere il prossimo 22 Novembre per scoprire cosa ci riserverà Sky.