Dopo molta attesa Xiaomi ha ufficialmente svelato Redmi Note 5 e Redmi Note 5 Pro, inutile dire che sono candidati come i nuovi Best Buy 2018 dato il rapporto qualità prezzo che andremo a vedere di seguito.

Partiamo dal Redmi Note 5, il modello che in realtà più ci ha deluso in quanto è identico in tutto e per tutto al Redmi 5 Plus.

Xiaomi Redmi Note 5

Scheda tecnica Xiaomi Redmi Note 5:

  • Processore Qualcomm Snapdragon 625 Octa Core da 2 Ghz
  • GPU Adreno 506
  • 3/4 GB di memoria RAM
  • 32/64 GB di memoria interna espandibile via Micro SD sacrificando uno Slot Sim
  • Dual Sim
  • Display da 5,99 pollici LED IPS Full HD+ 18:9 2160 x 1080 pixel con 403 ppi
  • Fotocamera anteriore da 5 megapixel con LED Flash
  • Fotocamera posteriore da 12 megapixel con LED Flash
  • Batteria da 4000 mAh con ricarica rapida 2A 5V
  • Android Nougat con MIUI 9
  • Dimensioni 158.5 x 75.45 x8 .05 millimetri e 180 grammi di peso

Le colorazioni disponibili sono Nero, Oro, Oro Rosa e Blue (Azzurro in realtà), il suo prezzo al cambio varia da 126 a 151 euro in base alla versione scelta parlando di memoria interna e RAM.

Xiaomi Redmi Note 5 Pro

Il modello che invece più sembra interessante è il Pro che si differenzia nel design, anche se riprende più di qualcosa da iPhone X, ed utilizza un processore più avanzato.

Scheda tecnica Xiaomi Redmi Note 5 Pro:

  • Processore Qualcomm Snapdraogn 636 Octa Core da 1,8 Ghz
  • GPU Adreno 509
  • 4/6 GB di memoria RAM
  • 32/64 GB di memoria interna (non si parla di espansione)
  • Display da 5,99 pollici Full HD+ 18:9 2160 x 1080 pixel
  • Fotocamera anteriore da 20 megapixel Sony IMX376
  • Doppia fotocamera posteriore da 12 e 5 megapixel (Sony e Samsung) LED Flash
  • Batteria da 4000 mAh con ricarica rapida 2A 5V
  • Android Nougat con MIUI 9
  • Dimensioni 158.6x 7 5.4 x 8.05 millimetri e 181 grammi di peso

Questo dispositivo inoltre introdurrà lo sblocco con il volto con un prossimo aggiornamento programmato per Marzo, i prezzi variano da  176 a 215 euro al cambio!

Purtroppo entrambi adottano ancora un connettore Micro USB, inspiegabile questa scelta quando ormai da tempo esiste lo “standard” Type C.

Al momento non si trovano online ma speriamo di poterli avere presto per una recensione, quale preferite e perchè? Vi aspettiamo nei commenti!